info@augeoprogetti.it

Mercoledì 10 dicembre, presso la sede di Fondazione Upad di Bolzano, si è tenuto l’evento conclusivo del corso “Bilinguismo dinamico. Sviluppo di competenze per incentivare l’apprendimento informale delle lingue”.

I relatori – dott. Marco Merzi (Direttore del Centro studi “A. Palladio”), dott. Pietro Calò (Presidente del Senatus Upad), dott. Enrico Valentinelli (Presidente del Centro studi “A. Palladio”), dott. Antonio Lampis (Direttore della Ripartizione 15 – Cultura italiana della Provincia Autonoma di Bolzano) e dott.ssa Claudia Ciombolini di Augeo srl (progettista e docente del corso) – hanno delineato i contenuti del progetto e approfondito modalità e vantaggi dell’apprendimento linguistico in contesti non formali e informali (con la valorizzazione della figura del “dinamizzatore” linguistico), ponendo l’accento sulla stretta correlazione che esiste fra plurilinguismo e interculturalità, ovvero sulla lingua da apprendere intesa come veicolo di conoscenza della cultura dell’altro e quindi di inclusione.

Di seguito i partecipanti del corso hanno presentato gli interessanti “prodotti di progetto” da essi stessi sviluppati come reali opportunità di applicazione del modello proposto, nella forma di nuovi servizi professionali di apprendimento linguistico dinamico concretamente fruibili su tutto il territorio.

Infine è stata presentata la pubblicazione “Nuove opportunità per l’apprendimento informale delle lingue”, che illustra il contesto di riferimento e i contenuti del progetto e raccoglie le proposte professionali dei corsisti.

Ecco i nuovi dinamizzatori linguistici: Barbara Baldessari, Elena Barontini, Maria Chiara Bertoldi, Pietro Cepparulo, Carlo Costa, Marino De Vito, Cristina La Marca, Claudia Lanteri, Salvatore Lipari, Giorgia Marotto, Manila Masini, Francesca Mercuri, Eva Mur, Christel Charlotte Syburra, Alessia Vitrugno, Johanna Von Lutterotti, Giulia Zuccoli.